• iscriviti@prosceniumfestival.it

Senza categoria

LAPARD VINCE CON “RITROVATA”

É Elena Pardini, in arte LaPard, la vincitrice della seconda edizione del ProSceniUm Festival della canzone d’autore Città di Assisi. La cantautrice viareggina si è aggiudicata il Festival con la canzone “Ritrovata”.

Suoi anche i Premi “EBox Radio” per la migliore interpretazione e “Radio Subasio” per la canzone più radiofonica.

Secondo classificato, il cantautore romano Marco Croma con “Avrai bisogno della notte”, vincitore anche del Premio “Unicredit” per il miglior testo assegnato da Beppe Dati.

A Franklin il Premio “Satiri Auto” assegnato dall’Orchestra alla migliore musica e il Premio “Centro Commerciale Collestrada” Giuria Popolare assegnato tramite televoto dagli spettatori.

Terza classificata assoluta, infine, Eleonora Toscani con “17 pezzi”. 

I FINALISTI

La Commissione esaminatrice del “ProSceniUm – Festival della canzone d’autore – Città di Assisi”, riunitasi nella giornata di sabato 6 luglio 2019, dopo attenta e ponderata riflessione, a fronte delle 165 candidature ricevute, ha decretato i nomi dei 12 finalisti che avranno il privilegio di esibirsi accompagnati dalla ProSceniUm Orchestra, sul palco del Teatro Lyrick, il giorno 26 ottobre 2019, e presso il Centro Commerciale Collestrada, il giorno successivo, durante il “DopoFestival”.

I cantautori finalisti sono: Antonello Condoluci e Adelaide Capasso, Chiara White, Eleonora Toscani, Federico Proietti, Franklin, Jampa, Joba, Joe Balluzzo, LaPard, Marco Croma, MikYami e Porthos.

Selezionati come riserve, pronti a subentrare qualora uno dei finalisti fosse costretto a dare forfait, Angelae e Luca Ricozzi, in arte Arriva.

FARE E DISFARE CANZONI

In occasione dello svolgimento del ProSceniUm Festival 2019, l’Organizzazione offre, a titolo completamente gratuito, ai 12 finalisti del Concorso, una Master Class con il paroliere Beppe Dati, esperienza didattica unica tra i segreti e le tecniche del difficile mestiere del paroliere.

BEPPE DATI

Nel 1989 Beppe Dati si rivelò al grande pubblico, come autore, firmando la canzone “Cosa resterà degli anni 80”, interpretata da Raf.

Nel 1990 vinse con “Disperato”, interpretata da Marco Masini, il Festival di Sanremo nella sezione “novità”.

Nel 1992 vinse una seconda volta il Festival di Sanremo con “Le persone inutili”, interpretata da Paolo Vallesi.

Sempre nel 1992, si classificò al secondo posto tra i “Campioni” con Mia Martini e “Gli uomini non cambiano” e al terzo posto con Paolo Vallesi e “La forza della vita”.

Da ricordare come in quel fortunato Festival del 1992, fra le “Novità”, propose Alessandro Canino e la canzone che si rivelò essere il successo dell’estate successiva: “Brutta”.

A Sanremo nel 2004 vinse il Festival con Marco Masini e “L’uomo volante” e il premio per il miglior testo per la stessa canzone.

Nel 2016 fu tra gli autori della canzone “Blu”, presentata al Festival di Sanremo da Irene Fornaciari.

Ma fu nel 1999 che nacquero due tra le più importanti collaborazioni della sua carriera. Quelle con Laura Pausini e con il poeta di Pavana, Francesco Guccini.

Per la Pausini firmò nell’album “Le cose che vivi” un brano struggente dal titolo “Mi dispiace”, per poi firmare successivamente l’intero album  “Tra te e il mare”.
Per Francesco Guccini, tra il 1996 e il 2012, Beppe Dati compose quattro canzoni: “Don Chisciotte”, “Cirano”, “Colombo” e “Quel giorno d’aprile”.

Beppe Dati ha pubblicato quattro libri musicali: tre con la casa Editrice Giunti (“Filastrocche per cantare”, “Il treno” e “I tre porcellini”i) e uno per Nardini Editore (“Il Malatino”).

In ogni testo, musica ed opera di Beppe Dati è costante e traspare la voglia di trasmettere valori alti e nobili anche ai bambini, per questo le sue canzoni, le sue rime, le sue poesie, le sue filastrocche e i suoi spettacoli non sono mai banali, ma sempre ispirati ed educativi in quanto stimolano la riflessione e aiutano a svegliarci dal torpore in cui viviamo.

Alcune delle sue più importanti canzoni:

Cosa resterà di questi anni ottanta (Raf)

Santi nel viavai (Raf)

Disperato (Masini)

Dal buio (Masini)

Caro babbo (Masini)

Le ragazze serie (Masini)

Le persone inutili (Vallesi)

Siamo soli nell’immenso vuoto che c’è (Raf)

Oggi un Dio non ho (Raf)

Malinverno (Raf)

Interminatamente (Raf)

Il niente (Masini)

Cenerentola innamorata  (Masini)

Brutta (Canino)

La forza della vita (Vallesi)

Dio non c’è  (Masini)

Vaffanculo (Masini)

T’innamorerai (Masini)

Gli uomini non cambiano (Martini)

Rapsodia (Martini)

Mi dispiace (Pausini)

Il mio sbaglio più grande (Pausini)

Fidati di me (Pausini)

L’uomo volante (Masini)

Cirano (Guccini)

Don Chisciotte (Guccini)

Colombo (Guccini)

Celeste (Pausini)

Quel giorno di aprile (Guccini)

Stonato (Pieraccioni)

Blu (Fornaciari)

La risata di mia figlia (Pieraccioni)

Il re (Pieraccioni)

GIAMPIERO MAGRINI

Sarà l’artista umbro Giampiero Magrini a realizzare l’opera d’arte con cui sarà premiato il vincitore della seconda edizione del “ProSceniUm Città di Assisi – Festival della canzone d’autore”. Artista eclettico dotato di estro e di ingegno multiforme, Magrini sa perfettamente fondere le antiche tecniche dell’affresco e del mosaico che conferiscono alle sue opere un fascino poetico e una struggente nostalgia.
Musicista, pittore, scultore, editing videomaker ed esperto di computer grafica, Magrini è un artista completo che riesce sapientemente ad abbracciare epoche e filosofie all’apparenza molto lontane tra loro, riuscendo al contempo a rimanere sempre focalizzato sulla sua idea artistica dai sapori di antiche memorie rinascimentali.

RITORNERAI Official Video

Tra i premi messi in palio dal ProSceniUm Festival di quest’anno, uno tra i più ambiti è stato sicuramente la realizzazione del video ufficiale della canzone vincitrice. 
Con la regia di Guglielmo Sergio, tra i più talentuosi video maker del momento, e la partecipazione straordinaria della bellissima Lisanne Giovannelli, è nato così l’Official Video di ‘Ritornerai’, di Rebecca Pecoriello. Il video, interamente prodotto e realizzato dall’associazione ProSceniUm, è stato girato tra le mura senza tempo del Castello di Rosciano e la magia senza fine dei boschi del Monte Subasio.

PROMO PROSCENIUM FESTIVAL 2019

L’ Organizzazione del “Proscenium Festival della canzone d’autore” offre, a titolo completamente gratuito, la realizzazione delle partiture per l’Orchestra ai cantanti che vengono selezionati per partecipare alla Finale.

REBECCA PECORIELLO VINCE L’EDIZIONE 2018

Con la canzone “Ritornerai”, Rebecca Pecoriello vince la prima edizione del “ProSceniUm Festival della canzone d’autore” e si aggiudica il Premio SIAE oltre al Premio SATIRI AUTO per la Miglior Musica.

Seconda classificata con “Dipendente” Erica Salvetti che vince anche il Premio RADIO SUBASIO, per la canzone più radiofonica, e il Premio UNICREDIT, per il Miglior Testo.

Terze classificate, con “La filosofia della formica”, Iza & Sara.

A Cristina Cafiero il Premio della giuria popolare CENTRO COMMERCIALE COLLESTRADA assegnato dal pubblico tramite televoto, davanti a “Dipendente”, di Erica Salvetti, e “Ama”, di Antonello Condoluci.

Menzione speciale da parte del Presidente di Giuria Vincenzo Incenzo per i testi delle canzoni “La filosofia della formica”, di Iza & Sara, e “Le vie di Monet”, di Alessandro Lucca.

CENTRO COMMERCIALE COLLESTRADA

Sarà il Centro Commerciale “Collestrada” ad ospitare, domenica 28 ottobre 2018, il “Dopo Festival”, manifestazione che vedrà i cantanti riproporre i propri brani cantando live sul palco del Centro Commerciale più grande dell’Umbria.

In tale sede, sarà assegnato il Premio “Centro Commerciale Collestrada”, determinato con i voti degli spettatori presenti al Teatro Lyrick, la sera precedente, e consistente in dieci Gift Card, del valore di 300,00 (primo classificato), 200,00 (secondo classificato), 100,00 (terzo classificato) e 50,00 euro (tutti gli altri), da assegnare a tutti i concorrenti.

1